Search
Wednesday 20 June 2018
  • :
  • :

Naples Shipping Week: terza edizione su zone economiche e Mediterraneo, 24-29 settembre

Giunge alla terza edizione la Naples Shipping Week, in programma dal 24 al 29 settembre prossimi. L’evento nasce grazie alla partnership instaurata tra il Propeller Club Port of Naples che aggrega tutti i principali rappresentanti del Cluster marittimo e ClickutilityTeam società leader nazionale nell’organizzazione di eventi. La scorsa edizione (giugno 2016) ha visto la presenza di oltre 3.500 ospiti provenienti da 40 nazioni per partecipare ai 40 eventi a calendario.

Di seguito, due degli incontri clou in programma durante la Naples Shipping Week.

Giovedì 27 settembre 2018

LE ZONE ECONOMICHE SPECIALI IN ITALIA

Le esperienze di successo internazionale ed i nuovi progetti delle

Regioni Campania e Puglia

Al pomeriggio, presso la Stazione Marittima di Napoli, primo focus della sessione NUOVI MERCATI dedicato alle Zone Economiche Speciali in Italia, in particolare alle esperienze di successo internazionale e i nuovi progetti delle Regioni Campania e Puglia organizzata in collaborazione con Regione Campania, AdsP del Mare Tirreno Centrale e SRM (Studi e Ricerche del Mezzogiorno).

Con il Decreto del Governo che ha introdotto le ZES-Zone Economiche Speciali è tornato alla ribalta il dibattito sulla competitività portuale che vede protagonista il collegamento tra Industria e Logistica. Nel Mezzogiorno sono in progress molte iniziative tra cui quelle nella Regione Campania e nella Puglia che ormai sono nelle fasi finali dell’iter di approvazione. La sessione, oltre analizzare dei casi studio, si focalizzerà sulle ZES del Decreto Sud e sulla loro rilevanza per il sistema marittimo nazionale, sul ruolo del pubblico a sostegno delle imprese, sul ruolo delle ZES per l’internazionalizzazione di un territorio e sulla sfida del Mezzogiorno per aumentare la competitività portuale.

Venerdì 28 settembre 2018

LE NUOVE SFIDE DEL MEDITERRANEO

Venerdì, sempre alla Stazione Marittima, due moduli organizzati in collaborazione con SRM (Studi e Ricerche del Mezzogiorno) per mettere in luce due sfide che in futuro caratterizzeranno lo scenario dei trasporti marittimi del Mediterraneo e che dobbiamo essere pronti a cogliere.

La prima sessione sarà incentrata sul Short Sea Shipping (SSS) in cui l’Italia già riveste una posizione di leader. Gli ultimi dati mostrano che nel Mare Nostrum abbiamo una quota di SSS sul totale europeo pari al 36% con oltre 200 milioni di tonnellate di merci movimentate. Segmento di forte interesse è la modalità RO-RO (Roll-on Roll off, vale a dire navi che trasportano mezzi gommati) dove i porti del nostro Paese hanno sorpassato 106 milioni di tonnellate movimentate nel 2017. Date le grandi potenzialità dettate dalla crescita del mercato dell’auto stimata per i prossimi anni ed i significativi margini di crescita che il comparto ha ancora, è opportuno fare il punto sul futuro e sulle strategie da mettere in campo su questi comparti.

Con i ritmi elevati di traffico che sta segnando il Canale di Suez (+11% nel 2017 sul 2016), l’aumento del traffico navale (+24% dal 2012 al 2016) e il ritrovato slancio di alcuni Paesi dell’Area Mena (Middle East e North Africa) il Mediterraneo sta ritrovando una nuova e più incisiva centralità in ambito marittimo mondiale. La Cina sta insistendo con importanti investimenti in terminal e porti nell’area MED, che rappresentano una delle strategie primarie da perseguire sulla Belt & Road Initiative; SRM stima investimenti logistico marittimi di 6 miliardi di euro già realizzati nel Mediterraneo da operatori del Far East e questo deve lasciar riflettere su come e in che misura possiamo cogliere le grandi opportunità che scaturiranno per i nostri sistemi portuali. Occorrerà però mostrare alla Cina che il nostro sistema logistico e marittimo sia efficiente, forte e coeso. Una riflessione sulla Maritime Silk Road si impone per ascoltare quali siano le differenti visioni e le differenti angolature che hanno i protagonisti del settore.

La partecipazione è gratuita previa registrazione online.  www.nsweek.com